Corsi Artlantis

corsi autocadObiettivi del corso e profilo in uscita
Il percorso formativo si propone di fornire le basi per l’utilizzazione del più versatile e produttivo software di rappresentazione tridimensionale attualmente in commercio: ARTLANTIS RENDER. Questo software si è affermato grazie all’integrazione con i sistemi CAD più diffusi, quali ArchiCAD, AutoCAD, 3DStudio, Arc+, VectorWorks, SketchUp, ecc. ARTLANTIS R è uno strumento ideale per realizzare facilmente rendering ad alta risoluzione, grazie al concetto, unico nel suo genere, di interattività continua in tempo reale tra la finestra di Anteprima e le modifiche alla scena apportate dall’utente, tutto ciò reso possibile anche grazie all’estrema velocità dei suoi motori di calcolo. Il software, inoltre, permette di sperimentare, controllare, modificare e provare soluzioni diverse, sia nella fase di creazione e progettazione sia in quella di comprensione e presentazione del lavoro prima della sua realizzazione. ARTLANTIS, quindi, è un “renderizzatore” puro. Questo significa che occorrerà un modello tridimensionale già pronto, creato con un qualsiasi software 3D. Il suo campo di applicazione è molto vasto e spazia dall’architettura all’urbanistica, dall’arredamento al design e al landscape.
Il corso si compone di tre moduli: il primo illustrerà l’ambiente di lavoro e gli altri due mostreranno le funzioni avanzate del programma.

I DESTINATARI DEL CORSO
Il corso è rivolto ai tecnici professionisti: architetti, ingegneri e geometri che abbiano una conoscenza di programmi di progettazione 2D e 3D di base.

 

PROGRAMMA DEL CORSO

1. L'ambiente di lavoro

• Panoramica introduttiva
• Impostazioni generali
• Palette
• Apertura e salvataggio dei documenti
• Ambiente di lavoro (Generalità; Barra dei menu; Tavolozza Ispettori; Finestra di Anteprima; Vista 2D; Catalogo; Cartoline; Preferenze; Album)
• Formati di registrazione (ATL; AOF; Archivio)
• Esportazione file ARCHICAD, 3D Studio etc., compatibilità tra i programmi

2. Lavorare con Artlantis

• Gli Ispettori (Ispettore Prospettive; Ispettore Viste Parallele; Ispettore Heliodonica; Ispettore Luci)
• Fotocamera
• Illuminazione
• Ambiente
• Coordinate e rollio fotocamera
• Casella di ritaglio
• Shader e texture (Settaggi; Mappatura texture; Parametri ID materiale; Riassegnare materiali)
• Inserimento nel sito (Impostazione del marcatore di assi nella vista 2D; Impostazione del marcatore di assi nella finestra di anteprima; Avvio del calcolo di inserimento)

3. Illuminazione, post-produzione e rendering

• Luci (Luce omnidirezionale; Luce riflettore; Colore; Potenza della sorgente; Attenuazione; Ombre; Contributo a radiosità)
• Heliodonica (Posizione in base alla città; Posizione Manuale; Posizione a 45°; Data e ora; Potenza della luce solare; Ombre; Nuvole)
• Oggetti (Inserire oggetti nella scena; Spostare gli oggetti; Inserire oggetti di altre librerie; Ombre portate; Vegetazione)
• Post-produzione (Filtri post-produzione; Rendering post-produzione)
• Parametri di rendering (Dimensioni rendering; Risoluzione; Opzioni rendering, antialiasing e radiosità; Effetti di post-produzione)
• Artlantis Bach Render